Gossip news gente vipLoredana Berté ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa e anche in questa occasione non ha smesso di stupirci. Ad oltre vent’anni dalla fine della storia con il tennista Björn Borg, la cantante calabrese è ritornata a parlare delle nozze con il campione svedese e di come, in realtà, la coppia non abbia mai divorziato. La rivelazione è avvenuta nel corso di un’intervista con il settimanale Top. Entrambi, oltre ad aver eccelso nei rispettivi campi, sono celebri per avere dei caratteri non proprio facili. Dopo un incontro avvenuto ad Ibiza nel 1988, Loredana e Björn si sposano l’anno dopo a Milano. È l’inizio di un matrimonio a dir poco movimentato, fra litigi e tentati suicidi (da entrambe le parti). Passato l’amore, fra i due sembra esserci solo risentimento. E qualche conto in sospeso.

Loredana Bertè e Bjorn Borg sono ancora sposati legalmente
Loredana Bertè: Voglio il divorzio da Bjorn Borg, sulla carta è ancora mio marito

[quote type=”medium” align=”justify”] Sono sposatissima purtroppo. Voglio il divorzio, è un mio diritto. Il matrimonio di Björn Borg è finto e per legge non poteva risposarsi. Lui è bigamo, a carico ha una denuncia dell’Interpol. Non può mettere piede in Italia, altrimenti lo beccano subito. Mi deve un milione di euro all’anno a partire dal 1995 come risarcimento danni. Per lui, che mi aveva detto: “Vieni a casa e basta”, sono andata a vivere a Stoccolma, in Svezia, abbandonando l’Italia e rinunciando al lavoro. Sono stata ferma per 6 anni. Questo è un risarcimento minimo, se si tiene conto poi dei figli che non ha voluto. I suoi eredi dovevano essere di puro sangue svedese. Peccato che quest’informazione la madre di Bjorn me l’abbia data dopo 6 anni. [/quote]

Il campione scandinavo si è poi risposato con la connazionale Patricia Östfeldt da cui ha avuto un figlio “di puro sangue svedese”, Leo. Conoscendo la Berté, siamo certi che la cantante non smetterà facilmente di chiedere ciò che a suo dire le spetta.
D’altronde, il conto da saldare è di quelli che fanno girare la testa anche ad un nullatenente di lusso come Borg.

LASCIA UN COMMENTO