Non tutto oro è quel che luccica. Specialmente in una delle famiglie più chiacchierate del mondo, i Kardashians. Ebbene sì, il clan più spettegolato d’America nasconde, oltre che alle bellissime facce patinate, anche qualche dolore. A testimoniarlo è la piccola Kendall Jenner, negli ultimi mesi sempre più protagonista del gossip grazie alle sue sexy comparsate e al rapporto tumultuoso con la sorella maggiore Kim.

Kendall Jenner, la sorella di Kim Kardashian è una stacanovista
Kendall Jenner, la sorella di Kim Kardashian è una stacanovista

Kendall Jenner: “Sono diventata una workaholic”

E’ in una lettera indirizzata al magazine statunitense Wall Street Journal che la Jenner ha scritto di sua iniziativa ed è stata pubblicata qualche giorno fa. Il pezzo recita così: “Sento effettivamente di essere cresciuta troppo in fretta. Quando si hanno fratelli o sorelle più grandi di solito è così. Vedevo tutti loro lavorare duramente e impegnarsi per raggiungere gli obbiettivi che si erano prefissati, così ho iniziato a farlo anche io. Non sto scherzando, sono diventata una workaholic (stacanovista n.d.r.). Maturi molto velocemente, e ti rendi conto di essere diventata un’adulta prima del previsto”. 

Parole pregne di significato quelle della piccola modella, che a Dicembre scorso ha posato in lingerie per il calendario dell’avvento del magazine inglese LOVE. D’altronde a 19 anni molti suoi coetanei sono ancora a a scuola o alle prese con i primi lavoretti, mentre Kendall già può vantare una carriera di tutto rispetto da fare invidia a qualunque altra starlette emergente, avendo già sfilato per marchi come Givenchy, Chanel e Dolce & Gabbana.

“Potrò anche essere matura mentalmente, ma ora come ora sono una teen-ager”

Continuando la sua lettera, la Jenner ha aggiunto: “Mia sorella Khloe è molto saggia. Dice che abbiamo una vita davanti per essere adulti, ma pochissimo tempo per essere dei bambini. Beh, mi sembra sia vero. Io sono ormai adulta, compiere 20 anni mi mette un po’ di timore. Potrò anche essere matura mentalmente, ma ora come ora sono una teen-ager. Quando avrò 20 anni invece sarò anche anagraficamente adulta. E questo mi spaventa”. 

Preoccupazioni e ansie tipiche di qualsiasi ragazzo o ragazza alle prese con la crescita quelle della Jenner, assolutamente comprensibili poi se pensiamo all’esageratissimo quantitativo di stress a cui deve essere sottoposta la povera ragazza. Copertine, shooting, servizi fotografici, interviste, le riprese del reality Al Passo con i Kardashian: insomma, i momenti liberi della piccola star saranno veramente pochi. E’ giusto far lavorare così tanto anche chi si dovrebbe ancora godere la fanciullezza?

LASCIA UN COMMENTO