Non di rado si sente parlare di vere e proprie invasioni messe in atto dai media al fine di rubare uno scatto o una dichiarazione in più, immortalando e compromettendo momenti privati della vita quotidiana dei vip. Per quanto famose, queste personalità ricercano giustamente la loro più che dovuta privacy e lo fanno con veemenza ancor più grande quando vengono messi in gioco anche i loro figli. E’ il caso, questo, di William e Kate che hanno deciso di comunicare ufficialmente la loro volontà d’essere rispettati. I Duchi di Cambridge hanno utilizzato il sito ufficiale di Kensington Palace per diffondere una lettera piuttosto chiara sul loro punto di vista.

kate e william royal baby foto
Kate e William e i Royal Baby

Kate e William scrivono una lettera ufficiale contro le invasioni dei media

Ogni bambino, indipendentemente dal proprio futuro ruolo pubblico, merita una sicura, felice e privata infanzia“, dichiarano intransigenti i genitori reali, andando a criticare e colpire tutti coloro che puntualmente fanno acrobazie e impensabili sotterfugi pur di avvicinare loro e i loro bambini. Dove questi ultimi non hanno possibilità di reagire e difendersi e vengono strumentalizzati come giocattoli nelle mani dei giornalisti più invadenti. Numerosi sono stati gli esempi addotti da William e Kate per sottolineare l’invadente e irrispettoso atteggiamento di taluni individui a caccia di scoop. La dichiarazione poi continua come segue:

“È incredibile come certe tattiche vengano utilizzate per guadagnare sulle foto di un bambino di due anni. Tutti i genitori amano condividere le foto dei loro figli e si divertono a farlo, ma allo stesso modo tutti i genitori si opporrebbero a chiunque volesse scattare foto dei loro figli senza permesso. Ogni genitore dovrebbe capire il profondo disagio al solo pensiero di essere stati pedinati e osservati”.

William e Kate: sì alle foto, ma solo se ufficiali

Comprensibile che ad una simile atmosfera di tensione come questa, si sia giunti ad una dichiarazione ufficiale atta a porre fine a questo tipo di comportamento. Nella speranza che ciò avvenga e che i royal baby Charlotte e George possano essere lasciati alla loro innocenza, i due reali assicurano la loro volontà di continuare a diffondere foto ufficiali. Il desiderio di tenere il pubblico aggiornato c’è, ma a condizione che questo possa avvenire attraverso le giuste metodologie.

LASCIA UN COMMENTO