E’ tempo di crescere per Justin Bieber: dopo la diffusione di video che inneggiavano al razzismo, dove si vede il cantante pronunciare commenti poco carini e decisamente pesanti, è tempo di purificazioni. La star, apparsa molto pentita dell’accaduto si è fatta battezzare la scorsa settimana in casa dal pastore Carl Lentz dando così inizio ad un percorso di fede, che ora lo ha portato a studiare intensamente la Bibbia prima di accostarsi al momento del battesimo. Per i fan è stata una scelta che li ha lasciati letteralmente sbalorditi.

Justin Bieber si battezza per redimersi dai peccati
Justin Bieber si battezza per redimersi dai peccati

In realtà i video risalirebbero a quando Bieber era appena quindicenne, ma ciò che si ascolta è stato talmente impressionante che la polemica è stata inevitabile: lui però non è rimasto in silenzio, ma ha anche espresso il suo forte rammarico. “Mi dispiace molto. Io prendo tutte le mie amicizie con persone di tutte le culture molto seriamente e mi scuso se ho offeso o ferito qualcuno con il mio comportamento infantile e ingiustificabile”, ha lasciato sapere Justin in occasione di un’intervista dopo l’accaduto. Il battesimo è stata la sua scelta per purificarsi e redimersi di quanto successo in passato, quasi a cancellare quella parte oscura di se’: la cerimonia si è tenuta a casa di un amico, e come fonte battesimale ha scelto la vasca da bagno. Un rito segreto perchè il cantante ha voluto evitare che con l’organizzazione di una cerimonia pubblica ci fosse l’assalto della stampa e dei paparazzi.

In questo periodo Justin ha avuto anche la solidarietà del collega Chris Brown, quando lo scandalo aveva ormai assalito la star canadese: per Brown non è assolutamente razzista Bieber, ma anzi è un bravissimo ragazzo che come tutti ha commesso degli errori nel suo passato, così ha riportato l’Hollywood Reporter. La colpa sarebbe semplicemente della fama, arma difficile da gestire quando hai solo quindici anni.

LASCIA UN COMMENTO