Il Re di Spagna Juan Carlos ha comunicato ufficialmente al popolo spagnolo di abdicare: l’annuncio del sovrano è arrivato  il 2 Giugno 2014 dopo le tredici, ma in realtà già stamattina la notizia aveva iniziato a fare il giro della stampa. E’ stato infatti il presidente del consiglio Mariano Rajoy a dare l’annuncio per primo in mattinata, convocando subito una conferenza stampa nella quale non ha mancato di ricordare il prezioso apporto di Juan Carols alla nazione: l’oggi ex-re di Spagna ha dato infatti un forte contributo all’instaurazione della democrazia dopo i duri anni del franchismo e alla difesa dell’immagine della Spagna nel mondo.

Juan Carlos abdica e il figlio Felipe è il nuovo re di Spagna
Juan Carlos abdica e il figlio Felipe è il nuovo re di Spagna

Alle tredici però è stato lo stesso Juan Carlos a dare l’annuncio a reti unificate al popolo spagnolo spiegando le motivazioni della sua decisione: Una generazione più giovane merita di andare avanti, richiede di essere protagonista. Adesso bisogna passare il testimone a una nuova generazione che vuole realizzare le grandi riforme che il periodo attuale ci sta richiedendo e affrontare con grande intensità grandi sfide del domani”, ha sottolineato Juan Carlos durante il suo discorso di addio.

La corona quindi adesso passa al figlio Felipe VI, Principe della Asturie, affiancato dalla moglie Letizia.  Il re uscente non ha mancato di spendere parole incoraggianti soprattutto per loro. Ha in particolare tenuto a precisare quanto ormai il figlio sia maturo per il compito importante che lo attende: “Incarna la stabilità e l’istituzione della monarchia, ha la maturità per regnare e aprire una nuova fase” ha detto Juan Carlos ricordando quanto al suo fianco vi sia anche il sostegno della moglie Letizia.

Le fonti più vicine alla Casa Reale hanno tenuto a precisare che la decisione di Juan Carlos è legata strettamente a motivi politici e a nessun motivo di salute: il re infatti ha voluto attendere il risultato delle elezioni europee per ufficializzare la sua decisione.

LASCIA UN COMMENTO