Dopo il clamore suscitato dal matrimonio del Principe William, e’ arrivato il giorno del fatidico si’ anche per il Principe Ranieri di Monaco. La data e’ stata fissata per il 2 luglio 2011.
La cerimonia avra’ luogo nei giardini del Palazzo del Principe perche’ la mitica chiesetta di San Nicola, che tutti ricordano per uno dei matrimoni che hanno fatto epoca, quello della principessa Grace Kelly e Ranieri III di Monaco, non potrebbe ospitare il gran numero di invitati.


Infatti per il 1 luglio, giorno in cui avra’ luogo il rito civile, nel Principato di Monaco sono attesi non meno di 2.500 invitati tra principi, reali, e nobili da ogni parte del mondo. L’avvenimento catalizzera’ l’attenzione di tutti i monegaschi e i preparativi fervono, anche se per volere della futura principessa Charlene Wittstock fino a pochi giorni fa e’ stato mantenuto un certo riserbo sui dettagli della cerimonia.
Ora invece e’ stata diffusa la scaletta che prevede il citato rito civile il 1° luglio a cui seguira’ alle 20 l’apparizione della coppia al balcone della Salle des Glaces e poi con inizio alle 22:00 un atteso concerto offerto da Alberto e Charlene di Jean-Michel Jarre, aperto a tutti.
La cerimonia religiosa, ricordiamo che Charlene si e’ convertita pochi giorni fa al cattolicesimo, religione di Stato a Montecarlo, si terra’ il giorno seguente alle 18:30, con cena di gala, musiche e fuochi artificiali.
La coppia dovrebbe sfilare per le vie del Principato su una decapottabile a bassa emissione e per gli ospiti piu’ importanti verranno messe a disposizione ben duecento Bmw.
Tra gli esercenti del Principato serpeggia tuttavia una certa delusione per la scarsa risonanza che e’ stata data a questo evento atteso da 50 anni che, qualcuno sostiene, se fosse stato ben gestito avrebbe potuto dare notevole lustro e visibilita’ all’immagine ultimamente un po’ appannata della cittadina rivierasca.

Viral video by ebuzzing

Nei giorni scorsi poi e’ stato consegnato agli esercenti del Principato di Monaco una sorta di ‘manuale tecnico per il matrimonio’ nel quale oltre a tutti i dettagli (per la verita’ non molti) sul programma delle giornate, viene anche illustrato come essi potranno prendere parte attivamente alla cerimonia.
Oltre allo champagne ufficiale dell’evento, il Perrier-Jouet offerto ai negozianti in promozione, viene proposto un kit del costo di 55 euro consistente in bandiere, bandierine, orifiamme (specie di stendardi usati nel medioevo dai re francesi) etc.
Molte sono comunque le iniziative promozionali che fanno da contorno alla cerimonia, gadget di ogni genere e souvenir sono gia’ oggetto di curiosita’ da parte dei collezionisti, e non solo da loro.
La kermesse si preannuncia interessante e, sebbene si sia volutamente cercato di evitare l’inevitabile confronto con la cerimonia tutta tradizionale di William e Kate, tutti sono ansiosi di vedere gli abiti ed i personaggi di questo evento principesco.


LASCIA UN COMMENTO