L’indiscussa vincitrice della 66esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo 2016 Virginia Raffaele dedica il suo successo a una persona cara che non c’è più.

Virginia Raffaele ha divertito ed incantato tutti coloro che hanno visto le serate del Festival di Sanremo 2016 con personaggi di calibro mondiale: Sabrina Ferilli, Carla Fracci, Donatella Versace e Belen Rodriguez sono state le sue creature che hanno reso ancora più belli gli appuntamenti della kermesse canora. Virginia Raffaele, romana, 35 anni, ha un carnet lunghissimo di imitazioni lanciate negli ultimi anni a “Quelli che il calcio” e una carriera che ha spiccato il volo in tutti i sensi.

Virginia Raffaele: “Dedico il mio momento d’oro a mia nonna che non c’è più”

Virginia Raffaele
Virginia Raffaele

Dopo aver portato in scena sul palco dell’Ariston in occasione del Festival di Sanremo 2016, i personaggi imitati, Virginia Raffaele si spoglia dei panni di attrice, o se vogliamo, imitatrice e si cala nelle vesti di presentatrice. Un’ottima spalla, una super spalla per Carlo Conti. Virginia Raffaele tiene il palco come una vera star intrattenendo 12 milioni di telespettatori. Come dice il noto conduttore e giornalista, Antonio Lubrano, adesso la domanda sorge spontanea: “Vedremo Virginia Raffaele nei panni di presentatrice?”  Da quel che si è capito nelle precedenti conferenze stampa in quel del Teatro Ariston di Sanremo, Virginia Raffaele è tenuta d’occhio dai vertici RAI. Dopo questa manifesta dimostrazione mista tra capacità artistica e simpatia Virginia Raffaele sarà pronta a presentare un programma tutto suo, o continuerà ad intrattenerci con le sue imitazioni?

Virginia Raffaele: “A volte mi capita che prendano vita a sé e non capisco più se sono io a imitare qualcuno o è l’imitato che finisce per imitare la mia imitazione” ha dichiarato Virginia “Ma forse sto diventando peggio di Marzullo“. La bella Virginia, in una recente intervista, traccia un personale bilancio del Festival. “Dal bilancio personale è impossibile che io sia soddisfatta al 100%, posso sempre fare un po’ di più, sono un po’ pignola e perfezionista” ha dichiarato l’attrice “Umanamente mi porto via delle soddisfazioni perché la cosa bella sono dei complimenti, dei riconoscimenti strutturati perché motivati. Studio la tecnica dei personaggi da imitare, ma vivo tanto di improvvisazione“. Infine fa una dedica speciale per il suo successo. “Dedico il mio momento d’oro a mia nonna che non c’è più. A nonna Nellì” ha evidenziato “E’ stata il mio esempio fin da piccola, era circense. Nella mia famiglia c’è una comicità sparsa, mio padre è più comico di tutti gli altri“.

LASCIA UN COMMENTO