Gossip news, Fabrizio Corona news: continua il tour promozionale per presentare il suo nuovo libro “La cattiva strada” in giro per l’Italia.

fabrizio corona news, gossip, la cattiva strada
Fabrizio Corona

Differentemente da come si può pensare, il libro racconta un altro aspetto di Fabrizio Corona che riguarda principalmente il suo rapporto con il padre Vittorio e come cita appunto il titolo del suo nuovo libro, l’ex agente dei paparazzi ripercorre alcune scelte intraprese nel corso di questi ultimi anni che lo hanno portato all’apice della carriera.

fabrizio corona 28-6-2016
Fabrizio Corona

“Sono cresciuto nel mito di mio padre, un uomo che viene dal nulla – spiega Fabrizio Corona -. Mio padre sostanzialmente si è fatto da solo decidendo di lasciare la Sicilia per cercar lavoro a Milano, riuscendo così a bruciare tutte le tappe del giornalismo, per arrivare alla direzione del più grande giornale di moda italiano che è riuscito a conquistare anche l’America grazie alla sua innovazione. In questo modo è riuscito a raggiungere un successo qualitativo e non di immagine. Per me lui è un simbolo molto difficile da raggiungere.”

fabrizio corona 28-6-2016 0599999
Fabrizio Corona

In Fabrizio Corona non c’è solo la voglia di imitare il padre, ma il tentativo di renderlo orgoglioso: “Vittorio Corona è stato quello che oggi potrebbe esser considerato il maggior successo della televisione italiana, senza dimenticare che lui rappresentava il capo della moda e noi vivevamo con Cindy Crawford, Naomi Campbell, Claudia Schiffer… quindi per un ragazzino che vive e che cresce con un padre del genere è normale avercelo come mito!”

fabrizio corona
Fabrizio Corona

Poi Fabrizio Corona spiega sostanzialmente il suo successo editoriale e nel mondo del gossip e prosegue: “Nel momento in cui assapori questo genere di vita non ne vuoi più uscire. Ovviamente però ormai parliamo di passato, in quanto è arrivato un altro tipo di mondo, quindi ho cercato di conquistare un altro tipo di mondo scendendo a patti con il diavolo. Io nel mio mestiere comunque sono riuscito a raggiungere il massimo. Sono arrivato nel 2001 con un’agenzia fotografica nel mondo dell’editoria, che era all’apice del suo successo, l’ho cambiato, l’ho plasmato a mio piacere, ho cambiato il mondo dei giornali e ho cambiato i personaggi! Non sarò diventato il leader della moda, ma sono diventato il leader del gossip news che tra l’altro era fatto di personaggi che erano disposti a tutto pur di arrivare al successo.”

Sul suo passato, invece, Corona rivela alcuni dettagli: “Non va data la colpa agli altri, ma ovviamente solo a me stesso. Purtroppo mi sono fatto trascinare dal tipo di vita particolare che ho sempre vissuto – e aggiunge – però è anche vero che in questo mondo ci sono entrato in punta di piedi, poi di petto e poi anche di forza. Alla fine però sono riuscito a plasmarlo, facendolo diventare come volevo. Ho fatto sì che i sentimenti, l’emozione e la morale fossero cancellati per raggiungere i miei obiettivi in modo cinico”.  

fabrizio corona
Fabrizio Corona

“In questo libro le due persone più importanti – spiega Fabrizio Corona sono mio padre e mio figlio, poi in mezzo ci sono io. Mio padre non posso raggiungerlo, ma forse mio figlio un giorno potrà indicarmi la strada per migliorare me stesso. E’ un libro molto particolare, rispetto ai precedenti. Diciamo che il racconto è un po’ romanzato, in quanto realizzato pensando ad un’ipotetica sceneggiatura di un telefilm per raccontare lo spaccato dell’Italia attraverso tre generazioni. Parliamo ovviamente degli anni 90′ in cui Milano era la capitale della moda, il periodo di scesa in campo di Berlusconi e poi per finire il periodo di Vallettopoli. Io nel bene e nel male sono stato protagonista di questo ventennio. E’ un libro che vale la pena leggere perché racconta un sacco di cose, perché presenta anche un aspetto di me che nessuno conosce”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here