Gossip – Sara Tommasi ringrazia Renato Zero e mette definitivamente una pietra sopra a tutti gli sbagli commessi, chiede scusa a chi si è sentito tradito, offeso, umiliato (come la sua famiglia) e chiede scusa anche e soprattutto A SE STESSA.

Con queste parole, postate sul suo profilo ufficiale di Facebook, Sara Tommasi ha voluto far sapere al mondo intero che ha veramente deciso di ricominciare da zero. I fan apprezzano i suoi buoni propositi e le augurano ogni bene.

Sara Tommasi gossip news
Sara Tommasi ricomincia da Zero

Ascolto Renato Zero… Con la sua musica sono riuscita a superare i momenti brutti… Ricomincio da… ZERO! E’ difficile per me trovare le parole giuste per raccontare ciò che provo in questo periodo… Da tanto, forse troppo tempo, avrei voluto scrivere queste parole, ma ho voluto aspettare il momento giusto, quello in cui mi sentivo davvero sicura, decisa, con le forze adatte per poterlo fare. Ieri sera ascoltavo “Nei giardini che nessuno sa” di Renato Zero, una canzone (una poesia, meglio, una splendida poesia) che parla della solitudine, delle persone sofferenti che hanno perso tutto, dimenticate da tutto e da tutti, circondate e costrette a convivere con i “silenzi” che le circondano… L’ho riascoltato diverse volte, e ho capito che quel momento era finalmente arrivato! Il momento in cui poter dire a me stessa che finalmente sono sulla strada giusta, che ho commesso tanti, troppi errori, ma nonostante tutto ancora ho persone che mi sono vicine e che credono in me, che mi dimostrano affetto e fiducia. Di promesse non ne voglio fare più, basta parole!! So che ci saranno diverse persone che non crederanno a questo “cambiamento”, diranno che è l’ennesima volta che lo dico, che ormai ho perso la fiducia e la stima di tanti: non condanno queste persone, le capisco, hanno le loro ragioni e anche se continueranno ad insultarmi come spesso succede, non le biasimo… Chi sbaglia paga, dice il proverbio… Un grazie di cuore invece a chi ancora mi sta accanto, mi sostiene, mi incita ed aiuta con la vicinanza, l’affetto e le belle parole… Anche per voi, e anche grazie a voi Sara sta rinascendo… Ormai la “merda” con cui ho convissuto per diverso tempo l’ho messa al posto di sua competenza: il cesso!! E mi rivolgo soprattutto ai giovani, a chi come me ha creduto di poter trovare aiuto o sollievo da qualcosa che magari ti fa sentir bene per qualche ora, ma che in realtà ti uccide giorno dopo giorno, lentamente, senza che tu riesca nemmeno ad avere la minima coscienza di ciò che ti sta accadendo… Io sono ancora più colpevole perché avevo tutto, ero giovane, famosa, ricercata, insomma, di scusanti davvero ne ho poche!! Non chiedo la compassione, il perdono, la comprensione: il mio è soltanto uno sfogo per gridare a tutti quelli che hanno problemi simili che SI PUO’ VINCERE, ce la si può fare, PER VOI E PER CHI VI VUOL BENE!!

Ho ricominciato ad andare in palestra, a riassaporare le cose più semplici della vita, tutto quello che avevo perso in questi anni… Ascoltare una canzone, ridere e scherzare non “artificialmente” ma di gusto, ad ascoltare le persone che realmente ti vogliono bene e per le quali vorrò dare tutta me stessa per potergli restituire un briciolo di soddisfazioni e di affetto che meritano, pur sapendo che purtroppo il dolore che ho arrecato non potrò mai cancellarlo…

Sara VUOLE VIVERE, Sara non vuole più che NESSUNO le rubi il cervello ed il corpo per i suoi sporchi interessi… Ringrazio ancora chi mi è stato vicino e ci sarà ancora, chiedo scusa se queste mie parole sono un po’ confuse e ripetitive ma, credetemi, non è facile per me raccontare tutto questo, lo dico con tanta fatica, tra mille brutti ricordi, paure, insicurezze… ma finalmente ho trovato il coraggio di farlo e questo è quello che conta!!! Un grazie speciale a te, Renato Zero… Un artista unico, che da sempre scrive e combatte la droga, da sempre è vicino ai più deboli, che mi ha aiutata moltissimo con le sue canzoni, la sua voce, le sue poesie… Mi hai dato tantissima forza, e, credetemi, nei momenti difficili ascoltate una sua canzone, non fa male, al massimo dà dipendenza, ma di questa dipendenza non si muore, io sto rinascendo!!! Un abbraccio forte a tutti voi“.

LASCIA UN COMMENTO