Come deciso dal Tribunale di Milano, dopo un periodo in affidamento alla comunità Exodus di Don Antonio Mazzi, Fabrizio Corona si è guadagnato gli arresti domiciliari. Attualmente è affidato ai servizi sociali per un periodo di prova, terminato il quale, se giudicato idoneo, potrà tornare nella sua dimora. E’ ovvio che a questa concessione siano legati parametri di controllo molto rigidi che, se non rispettati, potrebbero costargli il ritorno in carcere. A rendere questa situazione delicata ancora più precaria, sono sopraggiunte delle pesanti accuse mosse all’ex paparazzo che, stando alle voci, avrebbe litigato pesantemente con una giornalista.

Fabrizio Corona a Monza Si Puede allo store Revolution di Alessio Lo Passo
Fabrizio Corona a Monza store Revolution di Alessio Lo Passo

Fabrizio Corona accusato di aver litigato con una giornalista

Fabrizio Corona Si puede a Monza evento store Revolution Alessio Lo Passo
Fabrizio Corona e Alessio Lo Passo

Il tutto sarebbe avvenuto l’11 novembre durante un evento per presentare al pubblico la sua inedita linea di t-shirt “Si Puede”, brand che riunisce capi di abbigliamento come felpe e magliette, ma anche cover e accessori di ogni genere e che a breve verrà distribuito in tutta Italia attraverso una catena di negozi in franchising. Fabrizio Corona è stato infatti invitato come ospite d’onore presso il Concept Store “Revolution” a Monza, boutique di Alessio Lo Passo, ex tronista della trasmissione di Maria De Filippi Uomini e Donne. Un’altra occasione che i fan del re dei paparazzi non hanno voluto perdere e che ha attirato l’attenzione di fotografi e la stampa. Il presunto scontro con la giornalista sarebbe avvenuto proprio in questo contesto. La freelance si sarebbe infatti avvicinata a Fabrizio con il registratore in mano, desiderosa di strappargli qualche dichiarazione. Ma stando alle direttive dei giudici, ricordiamo che il profilo mediatico di Corona deve rimanere basso e discreto e non gli è dunque permesso rilasciare interviste. Alla luce di questa prescrizione a lui imposta, Fabrizio avrebbe tolto con forza il registratore dalle mani della giornalista. Quest’ultima sarebbe poi finita al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Raffaele. Il clamoroso litigio avrebbe richiesto addirittura l’intervento della polizia e dei carabinieri.

Fabrizio Corona si difende dalle accuse

In questa storia non c’è nulla di certo e sembra paradossale che Fabrizio, per difendere la sua libertà, l’abbia poi compromessa con un comportamento tanto grossolano. I punti interrogativi sono molteplici ma, ovviamente, è stato inevitabile l’innalzarsi di un vero e proprio polverone. La faccenda rischia davvero di minare i successi giuridici di Corona. L’ex detenuto si difende, dichiarando di non aver commesso alcun tipo di azione simile e impaurito dal grande rischio che sta correndo. La libertà guadagnata fin qui, infatti, sarebbe facilmente compromessa da una simile vicenda. Fabrizio Corona si dichiara amareggiato e preoccupato. Il suo avvocato Ivano Chiesa è subito intervenuto a difenderlo, dichiarando d’essere stato presente alla serata: secondo la sua versione Fabrizio si sarebbe soltanto innervosito per l’insistenza della giornalista, ma senza andare oltre a questo.

LASCIA UN COMMENTO