Gossip ultima ora – Sembra che il latitante Fabrizio Corona sia all’estero, ma non è ancora uscito dall’Europa. La notizia arriva dalla Procura generale di Torino, che oggi ha spiccato un mandato d’arresto internazionale per il fotografo condannato in via definitiva a cinque anni di carcere per l’estorsione a David Trezeguet. Per il momento è difficile che Corona decida di tornare per costituirsi, quantomeno in tempi brevi, e per questa ragione è stato spiccato il mandato di arresto internazionale. Intanto su Facebook è giudicato un vero e proprio eroe.  Un boom di navigatori si dichiara solidale con la ‘fuga’ di Fabrizio Corona. Sono 9.000 e crescono minuto dopo minuto i ‘likes’, ovvero i pollici alzati nel linguaggio del social network, sotto l’ultima dichiarazione del fotografo dei vip, postata poco prima delle 15 di domenica, a due giorni della condanna definitiva a 5 anni di reclusione e dalla sua sparizione. La frase risulta postata da ‘vicino a Quarto Oggiaro’, quartiere periferico di Milano, ma tra le informazioni del profilo si precisa che la pagina “è gestita dallo staff di Fabrizio Corona”.

Fabrizio Corona latitante: Su Facebook è un eroe, boom di messaggi dei fan
Fabrizio Corona latitante: Su Facebook è un eroe, boom di messaggi dei fan

Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato“, scrive Corona citando il giapponese Haruki Murakami. Circa 5.500 i commenti lasciati da fan e visitatori passeggeri. Per Corona è una pioggia di incitamenti a non farsi trovare (“Vai Fabry, così si fa”, “non voltarti indietro, hai fatto bene, la legge non è uguale per tutti”, “la vita e’ una sola, goditela finchè sei giovane”, “c’è chi ammazza e stupra e non passa neanche una notte in carcere, onore a te”); qualcuno gli dedica un “prego per te”, non mancano gli insulti e neppure i paragoni con le vicende giudiziarie dei politici. Ma per Fabrizio ciò che conta e che lo rende vivo è che se ne parli! Forza Fabri! Siamo con te!

LASCIA UN COMMENTO