Dopo alcune dichiarazioni pubblicate sulla sua pagina ufficiale Facebook Diego Dalla Palma è stato investito da una bufera mediatica; la polemica dei post si è ingigantita lasciando che il chiacchiericcio investisse prepotentemente punti piuttosto delicati legati alla vita privata del famoso look maker delle dive.

Diego Dalla Palma investito da una bufera mediatica per le sue dichiarazioni su Facebook
Diego Dalla Palma investito da una bufera mediatica per le sue dichiarazioni su Facebook

Dalla Palma su Facebook: “Anche se sono sano fra non molto la morte sarà per me un passaggio liberatorio”

Sulla vita intima dell’artista non vi erano che voci infondate ma su un post, pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook, Dalla Palma racconta della “vecchiaia” che incombe e di tutti i problemi legati ad essa e parla con serenità della morte come di un passaggio liberatorio. Inoltre contro la vita fatta di sfarzi ed effimera illusione Dalla Palma decide di reagire vendendo tutti i suoi immobili e decidendo di donare parte del ricavato che ammonterebbe a circa un milione e mezzo di euro. Dal post del conduttore di “Nessuno mi può giudicare” però si ci è soffermati sui punti sbagliati attribuendo al personaggio la volontà di non vivere più. In realtà, e lo spiegherà poi in una seconda pubblicazione, Dalla Palma voleva focalizzare l’attenzione sulla donazione che sfida i canoni estetizzanti e si concentra sull’aiuto del prossimo, sui valori che al giorno d’oggi hanno perso ogni importanza. Dunque nessun desiderio di morte immediata ma soltanto lucidità dei fatti: il personaggio, dunque, con la consapevolezza dell’età che avanza avverte il bisogno di poter firmare con un gesto umile e di sostegno il passaggio sulla terra prima di abbandonare, tra oltre dieci anni come specificherà, questa realtà fatta di materialismo.

Diego Dalla Palma: “mi sono accorto che stanno cedendo gli argini di un fiume pieno di sentimenti, curiosità e fraintendimenti”

Il post di Dalla Palma, travisato dai più, è diventato di dominio pubblico e in molti hanno dato inizio ad una valanga di polemiche contro l'”eutanasia volontaria” dell’artista costretto a rincarare la dose e ad affermare con decisione:

“In relazione al mio post del 16 aprile, mi sono accorto che stanno cedendo gli argini di un fiume pieno di sentimenti, curiosità e fraintendimenti. Sono qui, francamente, qui a bocca aperta. Sta accadendo qualcosa che non potevo di certo immaginare. Ora è bene chiarire con determinazione alcuni punti prima che le notizie errate diventino una valanga inarrestabile”.

Oltre alla dichiarazione telematica ad accompagnare la decisione di Dalla Palma c’è stato anche l’intervento a Mattino 5, durante il quale ha affermato: “penso alla morte in maniera positiva”.

LASCIA UN COMMENTO