Come ormai di consueto Sara Tommasi torna al centro del gossip. Questa volta a parlarne è il suo ex agente Christian di Maggio, che nella sua “scuderia” di artisti annoverava anche la giovane e chiacchieratissima soubrette.
Sul sito web “Velvet Gossip” c’è un’importante intervista nella quale il manager dichiara tutte le sue perplessità nei confronti della Tommasi. Sulla pagina ufficiale della showgirl, qualche giorno fa, era apparsa la frase “I negri puzzano di marcio”. L’accaduto ovviamente aveva infastidito l’opinione pubblica e Di Maggio era stato chiamato in causa…

Al giornalista Christian di Maggio replica: “Non è la mia agenzia a scrivere quelle frasi. Abbiamo gestito la pagina fino al 17 Febbraio 2012. Adesso se ne occupa un’altra persona che è in stretto contatto con la Tommasi, tale Ubaldo Colangeli. Con Sara non c’è più alcun rapporto, nè lavorativo nè personale. Proprio il 17 Febbraio ero a Metaponto con lei per un evento, è arrivato Alfonso Luigi Marra e se l’è portata via. Non sono più il suo agente e lo specifico a caratteri cubitali, in quanto non voglio essere legato al porno (fatto male) e soprattutto avere a che fare con personaggi negativi per la mia attività”.
Di Maggio inoltre sostiene di avere sempre difeso Sara Tommasi quando tutti paventavano la sua dipendenza da droghe, si era persino scontrato con la dottoressa Giovanna Mazzitelli dal momento che aveva violato il segreto professionale. Evidentemente tutto ciò non è bastato a risanare il rapporto tra i due…

Inoltre sul compagno della Tommasi, Alfonso Luigi Marra, Di Maggio si esprime in maniera assai colorita!
Di Maggio conclude poi l’articolo con altre forti allusioni: “La famiglia di Sara vorrebbe che si curasse in clinica, per quanto mi riguarda non la vedo da diverse settimane. In compenso però mi chiama cinque volte al giorno per dirmi quello che sta facendo, oppure per chiedermi aiuto. Dice che ha attacchi di panico, che sta morendo, che sta male! Sul film porno che avrebbe girato so solo che doveva farne uno con l’ex secchione Luca Tassinari, ma poi è stata esclusa dal cast. L’avevamo invitata a Gioia del Colle in occasione della Giornata Mondiale contro l’aids, ma ha rifiutato. La sua risposta è stata: è tanto bello crepare di aids”.

LASCIA UN COMMENTO