L’intervista di Belen Rodriguez a Verissimo è stata davvero una fonte di informazioni sul punto di vista della showgirl. Dopo aver ammesso di non gradire l’eventuale partecipazione di Stefano all’Isola dei Famosi di cui da tempo si vocifera, la bella Belen ha anche affrontato l’argomento lavoro e la delicata questione soldi. Alla scottante domanda “quanto è ricca?”, la risposta è stata:  “non pagassi le tasse lo sarei moltissimo”. Non ci sono dubbi che in molti la attaccheranno per questa affermazione, ma proprio in tal proposito il discorso è proseguito in questo modo: “Sono domande un po’ scomode perché se rispondi non va bene perché sei ricca, se non rispondi sei maleducata perché quelli che non hanno niente se la prendono. Lo sono, sono una macchina da soldi. Sono una ragazza tanto fortunata”.

Belen Rodriguez a Verissimo: Sono una donna molto fortunata
Belen Rodriguez a Verissimo: Sono una donna molto fortunata

Di certo il passato di Belen, come le sue parole hanno poi confermato, non ha nulla a che vedere con la situazione attuale della ragazza.

“Ho visto la morte in faccia: mi hanno aggredita e derubata in casa. Quando l’abbiamo raccontato a mio nonno gli è venuto un ictus ed è morto. A quel punto ho deciso di andarmene dall’Argentina”.

E’ proprio in Argentina che, al fine di ricongiungersi alla sua famiglia, Belen andrà per le vacanze di Natale.

Altri ricordi del suo passato sono stati condivisi quando la conduttrice Silvia Toffanin ha domandato alla Rodriguez di parlare del suo rapporto con il padre, Gustavo.

“Era molto rigido, veniva dalla chiesa anglicana, ho avuto un’educazione rigida. E quando ho fatto la modella, lui è stato allontanato dalla sua congregazione”.

Una scelta con delle conseguenze, quindi, quella di intraprendere una carriera da modella. Guardando alla sua esperienza a posteriori, Belen ha le idee molto chiare:

“Ero super piccola, mi hanno detto di partecipare… ma non è un ricordo positivo. Io sono dell’idea che le ragazzine a 16 anni non debbano essere sottoposte a questo stress. A me veniva la tachicardia, il mal di pancia. Se mia figlia volesse fare la modella, fino a 18 anni non la manderei”.

Non tutti si aspettavano una simile affermazione, ma in effetti solo chi vive una situazione in prima persona può davvero comprenderla.

LASCIA UN COMMENTO