Quella formata da Ashton Kutcher e Mila Kunis è sempre stata una coppia tanto amato quanto discreta, in particolar modo se si parla della loro piccola primogenita Wyatt Isabelle Kutcher. Della bambina, nata ad ottobre, erano trapelate alcune tenere foto online le quali, però, sembravano cozzare pericolosamente con la volontà dei genitori. L’intervento dell’attore, oggi, fa comprendere quanto sia forte il desiderio che la privacy della bimba sia rispettata con maggior rigore.

Ashton Kutcher vuole proteggere la figlia dai media
Ashton Kutcher vuole proteggere la figlia dai media

Ahston Kutcher difende la figlia dai media: “Io ho scelto questa vita, non lei”

Perché è così complicato per alcuni giornali rispettare l’identità e la privacy di mia figlia anche per motivi di sicurezza? Io ho scelto questa vita, non mia figlia”. Queste le determinate parole di Ashton, che fanno eco a dichiarazioni simili a quelle di Blake Lively e Ryan Reynolds in merito alla loro famiglia e alla piccola James. E’ chiaro che queste figure, tanto esposte alla vita da celebrità, abbiano ben chiari i meccanismi mediatici e vogliano preservare i loro figli da certi schemi. E’ più che lecito e probabilmente è giunto il momento di imparare a rispettarlo. D’altra parte non è un desiderio assurdo da assecondare, no? Certo, che poi Mr. Ashton ricorra a misure estreme ma anche divertenti è chiaro dal fatto che abbia comprato tutti i domini internet con il nome Wyatt. Volete sapere il motivo di questa sua scelta econica? “Non voglio un sito porno con il nome di mia figlia”, ecco la risposta dell’attore. Be’, ogni genitore ha i suoi metodi!

LASCIA UN COMMENTO