Gossip gente vip – Ormai ci siamo: mancano poche ore al debutto, assai atteso, sul prestigioso Teatro Ariston di Sanremo della giovane artista ligure Annalisa Scarrone che, nonostante i suoi sempre più incessanti impegni lavorativi, ha pure trovato il tempo di innamorarsi e di fidanzarsi! Lui si chiama Niccolò, è romano ed è un libero professionista. E così Nali è volata a Roma ma non convive ancora con il suo nuovo fidanzato dal momento che lo reputa prematuro! Attualmente vive in un bel appartamento con un’ amica e un amico, entrambi di Savona come lei.
Ma ritorniamo a parlare della sua partecipazione al Festival…

Annalisa Scarrone: Amore e Sanremo
Annalisa Scarrone: Amore e Sanremo

Annalisa, interprete raffinata, istintiva, profonda e poliedrica, oltre che grande artista dotata di una voce in grado di spaziare con eleganza dall’energia del pop-rock alle raffinatezze jazz, partecipa al 63° “Festival di Sanremo” con i brani “Scintille” (Dario Faini- Antonio Galbiati) e “Non so Ballare” (Ermal Meta) tratti dal suo terzo album in uscita il 14 febbraio, dal titolo “Non So Ballare”.
Il direttore d’orchestra è il Maestro Fio Zanotti. Nella serata di venerdì 15 febbraio , denominata “Sanremo Story”, Annalisa interpreterà insieme ad Emma Marrone “Per Elisa”, brano con il quale Alice vinse il Festival nel 1981.
La titletrack “Non so ballare” è stata scritta da Ermal Meta, leader dell’emergente gruppo indie-rock La fame di Camilla, che si aggiunge al collaudato team di autori di Annalisa, tra i quali la coppia Antonio Galbiati e Dario Faini che firmano l’altro singolo sanremese “Scintille”. Ah, però, davvero niente male!

Annalisa Scarrone: Al Festival di Sanremo 2013
Annalisa Scarrone: Al Festival di Sanremo 2013

L’album “Non so ballare” conserva una marcata impronta pop-rock nei brani “A modo mio amo”, “Ed è ancora settembre” e “Meraviglioso addio”, e spazia fra lo stile bandistico di “Io tu e noi”, l’arrangiamento vocale chiaroscuro di “Spara amore mio”, le sfumature nordiche in “Alice e il blu” e “Tornerò ad amare”, fino alle suggestioni della traccia finale “La prima volta” che si muove interamente su voce, pianoforte e violoncello. Che piccolo capolavoro!
Annalisa firma invece il brano “Tutta l’altra gente”. Inoltre tratta con ironia temi delicati come la dipendenza in “Alice e il blu” e come il femminicidio in “Spara amore mio” nel quale mette in guardia le donne dai rischi di un amore cieco.
Ricordiamo che è stata pure la vincitrice del premio della Critica in entrambe le due partecipazioni ad “Amici”, riconoscimenti che si vanno a sommare alla premiazione ai “Wind Music Awards”, al “Premio Lunezia” e alle due edizioni del “Premio Videoclip”.
A gennaio ha infine pubblicato “Pirati”, il brano ispirato e inciso in occasione dell’uscita del dvd del film d’animazione “L’Era Glaciale 4 – Continenti alla deriva” .
In bocca al lupo, Nali!

Vedi anche : Luciana Littizzetto arrivo in carrozza e letterina a Sanremo video

LASCIA UN COMMENTO