Andrea Cocco durante un’intervista a Libero rinnega il Grande Fratello e tutte le conseguenze che derivano dalla partecipazione alla trasmissione. Che fosse uno dei personaggi più atipici tra quelli transitati nelle ultime edizioni di Grande Fratello lo si era capito ben prima della sua vittoria, ma che potesse diventare quasi un rivoluzionario rispetto al gregge dei suoi ex co-inquilini, questo non lo si poteva immaginare.  Nella Casa del GF 11 ha rappresentato la sobrietà, la calma, la ragione, ha sempre dosato le parole e i sentimenti preferendo restare un concorrente anonimo tra tante personalità in cerca di una telecamera per soddisfare le varie manie di protagonismo. Eppure la notorietà e la fama effimera tanto agognata da alcuni dei suoi colleghi, ad Andrea Cocco non interessano, anzi sono addirittura un gran fastidio di cui ora vuole liberarsi.


“Ce l’ho con una certa tv. Quella dell’esasperazione della cronaca nera e quella dei reality show. Quella in cui devo parlare dei fatti miei. Non mi trovo nel circo mediatico. Non so come ho fatto a farlo fino alla fine e a vincerlo. Capisco che la vita privata possa essere compromessa ma è come se Grande Fratello non avesse mai fine. Non ho mai staccato. Sono insofferente all’intrusione nella mia sfera privata. Mi ha dato fastidio sentirmi dire ‘ adesso fai questo, adesso fai quello’ per contratto. Ho sempre deciso di testa mia. So che per questo sono criticato. Qualcuno dice: hai fatto il GF, ora non ti puoi sottrarre”.

Privacy minacciata?

“Per strada mi sento osservato. Le persone mi guardano come se mi conoscessero. Ma io non conosco loro. Mi fermano per strada e mi passano al telefono i loro parenti. Firmare autografi mi imbarazza tantissimo. E poi tutti si sentono il diritto di chiedermi della mia situazione sentimentale. Non riesco ad abituarmi. Come ho detto in radio mi sento come un gladiatore nel Colosseo al tempo dei romani: utile per distogliere le persone dalle tematiche sulle quali realmente dovrebbero concentrarsi.  Politica, economia, …”.

E i suoi ex compagni “di reclusione” continuano ad andare in tv:

“Sono scelte fini a se stesse. Con effetto di breve durata. Ma ognuno fa come crede”.

Il suo contratto per andare in tv scade il 31 dicembre:

“Ma non mi interessa, piuttosto pago la penale ma in tv a parlare dei fatti mei non ci vado. Vorrei essere apprezzato se so fare qualcosa, non per aver bivaccato su un divano sei mesi. Voglio provare a fare l’attore al cinema. Sto studiando, ho fatto un seminario e ora farò un corso. E’ una strada molto difficile, c’è una percentuale bassissima di riuscire. Altrimenti apro un cocktail bar”.  Intanto “i soldi non mi sono arrivati nè da Endemol nè dalle trasmissioni Mediaset. Eppure sei mesi sono passati. Ho perso una cosa molto importante… la mia ex fidanzata Szilvia”.

Si è lasciato con Margherita Zanatta ma non ne parla.  Di sicuro il Grande Fratello non lo rifarebbe “mai”.  E voi cosa ne pensate? Andrea Cocco resterà un caso isolato destinato a lasciare presto il posto ai nuovi concorrenti pronti a indossare le maschere e riempire i divani dei salotti catodici, oppure sarà un esempio per la nuova generazione di gieffini?

LASCIA UN COMMENTO