Alba Parietti, oggi ospite a “Domenica Cinque” afferma “Nella mia carriera cinematografica avrei potuto fare meglio; ho arraffato. Mi pento di tutte le mie esperienze cinematografiche, non c’e’ niente da salvare. Il film “Il macellaio” e’ stata una buona occasione buttata via perchè lo abbiamo fatto troppo di fretta, Aurelio Grimaldi era un regista migliore di quanto abbia dimostrato in quel film. Purtroppo era un film noioso perche’ non era neanche erotico”.



“Io ho peccato di arroganza negli anni in cui potevo fare cio’ che volevo – ha aggiunto – facevo il bello e il cattivo tempo, mi facevano fare tutto cio’ che desideravo: dal Festival di Sanremo a Domenica In, tutti volevano me. E in quegli anni in cui avrei dovuto interessarmi solo ed esclusivamente al mio lavoro, io mi sono sentita arrivata e pensavo di potermi concedere tutto il lusso che volevo. E ho fatto molti errori e scelte sbagliate”. Alba Parietti ha concluso sottolineando di essere “una donna fiera di avere 50 anni, e posso scegliere di essere una donna libera perche’ posso mantenermi da sola; se non mi innamoro non mi metto un uomo nel letto perche’ ho gia’ avuto cio’ che volevo, ho avuto gli uomini piu’ belli e gli uomini piu’ brutti. Non vado ad annoiarmi con un uomo qualsiasi”.

LASCIA UN COMMENTO