Venezia Festival del Cinema 2012. Non poteva mancare la bellissima Vittoria Puccini. Questa volta niente gossip. La vediamo in un abito blu, sobrio ed elegante. L’attrice sbarca al Lido per presentare il film Acciaio, tratto dall’omonimo libro di Silvia Avallone.

Vittoria Puccini, in realtà non si sente affatto fredda come il metallo che dà il titolo al film: “Sono migliorata quanto a timidezza. Ma algida no, non lo sono per niente. Anzi, sono sensibile e reattiva” racconta a Vanity Fair. Un anno difficile per Vittoria che ha dovuto affrontare la separazione da Alessandro Preziosi, padre della sua bambina Elena, la morte di sua madre Laura e una storia d’amore altalenante con Claudio Santamaria.

Vittoria Puccini spiega:

“Sì, è stato un anno difficile, complicato. Sono successe tante cose, molto belle e molto brutte. Ho ricostruito pezzetti di me stessa. Ritengo di essere una donna più centrata”. A Venezia Vittoria risplende e la nuova immagine che trasmette è quella di una donna forte e determinata: “Adesso so quello che voglio e non faccio più quello che vogliono gli altri”.

LASCIA UN COMMENTO