Grande entusiasmo ed emozione per la città di Napoli che il 2 maggio 2014 ha reso omaggio all’attore Toni Servillo, di origini afragolesi, consegnandogli la cittadinanza onoraria nella Sala dei Baroni all’interno del Maschio Angioino. Una cornice splendida ed elegante per conferire un titolo importante all’attore de “La Grande Bellezza”, e di cui il Sindaco Luigi De Magistris ha voluto sottolinearne l’importanza e la motivazione: “Servillo ha manifestato il suo indissolubile legame con la città. Ha profuso grande passione umana e professionale, per contribuire con la sua arte a portare la cultura di Napoli , che resta il miglior biglietto da visita all’estero, nel mondo intero, quel suo immenso patrimonio che Servillo contribuisce, con la sua arte, a rendere vivo, attuale e contemporaneo”. Un immancabile riferimento non solo ai premi ottenuti dall’attore ma anche alla sua attività teatrale, tra cui va ricordato proprio il tour che ha portato in giro per l’Italia arrivando fino a Parigi con Le Voci di Dentro, tratto dall’omonimo spettacolo di Eduardo De Filippo.

Toni Servillo diventa cittadino onorario di Napoli
Toni Servillo diventa cittadino onorario di Napoli

E’ proprio ad Eduardo che è stata accostata la carriera in ascesa di Servillo: nella deliberazione del Comune si è infatti ripercorsa la carriera dell’attore, dai tempi del gruppo “Falso Movimento”, la creazione di “Teatri Uniti” dirigendo e interpretando spettacoli di grandi maestri come Viviani, Moscato e De Filippo, ma anche l’attività cinematografica che l’ha portato ad interpretare personaggi molto vicini alla realtà napoletana. Il Sindaco di Napoli ha inoltre aggiunto il grande valore che assume la cittadinanza conferita a Servillo: “Non interpreto il conferimento della cittadinanza onoraria come un riconoscimento solo simbolico: essere cittadino napoletano dà anche delle responsabilità”, chiedendo all’attore di essere vicino con spirito libero e costruttivo ad allontanare quel costante e insopportabile malcontento che caratterizza alcuni concittadini, per valorizzare un orgoglio tutto partenopeo. In quest’occasione Servillo ha lanciato il suo messaggio ai giovani napoletani che sognano di fare gli attori, invitandoli a coronare i loro sogni restando a Napoli.

LASCIA UN COMMENTO