Taormina Film Fest 2016 – Inizio in grande stile con un evento significativo dedicato al mondo della solidarietà. In questa occasione il presidente onorario della manifestazione cinematografica, Richard Gere, ha presentato il suo film “Time out of mind”.

L’attore ha avuto modo di sperimentare e provare la sofferenza che viene inflitta ad una persona definita “senza tetto”. Quest’anno il Taormina Film Fest infatti sostiene la campagna #HomelessZero che ha l’obiettivo di creare delle piccole case di recupero, per poter offrire a queste persone di non vivere più in strada in cui diventano vittime di una serie inarrestabile di pericoli.

Richard Gere al Taormina Film Fest 2016
Richard Gere al Taormina Film Fest 2016

In occasione della conferenza stampa Richard Gere è stato testimone della firma di un protocollo di intesa tra la rappresentante italiana del #HomelessZero e il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti.

richard gere al taormina film fest 2016 1

Non immaginate quanto io sia commosso ed emozionato per essere qui stasera – dichiara Richard Gere nel corso dell’incontro -. Dodici anni fa avevo un sogno ed era quello di realizzare un film che raccontasse la vita di un uomo senza tetto, che viveva nella città di New York. La mia speranza era quella di riuscire a fare un bel film, che fosse autentico e reale che parlasse al cuore delle persone, soprattutto di coloro che vivono la stessa situazione. Adesso però, dopo di me, ci vuole qualcuno che porti avanti questo progetto. Mi ha veramente commosso leggere le parole dell’assessore, del ministro e della presidentessa dell’associazione perché è come se dicessero quello che ho sempre realmente pensato. Quando Tiziana mi ha invitato nuovamente al Film Fest ho accolto immediatamente l’invito però le chiedo di portare il mio film, a cui ho dedicato dodici anni di vita, in modo tale che diventi una parte fondamentale ed importante per questo progetto, in Italia e nel mondo. Eventi come questo devono aprire una fessura nel cuore delle persone va voglia di cambiare le cose”.

L’attore dopo la proiezione “Time out of mind” ha colto l’occasione per incontrare persone ex senza tetto, ex tossico dipendenti, ha ascoltato le testimonianze delle associazioni come la Caritas, manifestando tutto il suo affetto, la vicinanza e ricordando ad ognuno di loro che comunque adesso non sono soli!

LASCIA UN COMMENTO