Il 6 Febbraio è uscito in tutte le sale cinematografiche il film “Smetto quando voglio” per il debutto del regista salrnitano Sydney Sibilia prodotto da Domemico Procacci e Matteo Rovere e distribuito in Italia da 01 Distribution. Presenti alla conferenza stampa del 30 gennaio scorso presso il cinema Barberini di Roma i membri principali del cast tra cui il protagonista Edoardo Leo, la “iena” Paolo Calabresi, Valeria Solarino, Pietro Sermonti, Valerio Aprea, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Davide Gagliardini e Neri Marcoré.

Smetto quando voglio, debutto del regista Sydney Sibilia
Smetto quando voglio presentazione alla stampa a Roma 30 gennaio 2014

Smetto quando voglio è un film ultra divertente e citazionista, in cui il dramma sociale viene ripreso solo ed esclusivamente come espediente comico. Domenico Procacci di Fandango ha sottolineato l’importanza di rinnovare il cinema italiano con nuovi registi per evitare la ripetitività dei soliti volti (sia in regia che in scena) che potrebbe portare un impoverimento delle produzioni. Il protagonista è Pietro Zinni (Edoardo Leo) ricercatore e genio del gruppo. Arrivano i tagli all’università e viene licenziato. Per sopravvivere decide di mettere su una “banda criminale” come non se ne sono mai viste prima. Recluta i migliori tra i suoi ex colleghi che, nonostante le competenze, vivono ormai tutti ai margini della società, facendo chi il benzinaio, chi il lavapiatti, chi il giocatore di poker. Macroeconomia, Neurobiologia, Antropologia, Lettere Classiche e Archeologia si riveleranno perfette per scalare la piramide malavitosa. Il successo è immediato e deflagrante, arrivano finalmente i soldi, il potere, le donne e il successo. Ma come se la caveranno a gestirli?
A seguire le interviste esclusive per gentevip.it a cura del giornalista Enzo Fasoli.

LASCIA UN COMMENTO