Di nuovo al cinema Sin City, con l’attesissimo seguito “Una donna per cui uccidere”. I registi Robert Rodriguez e Frank Miller tornano a collaborare. Tessendo insieme due delle classiche storie di Miller con nuovi racconti, i cittadini più incalliti della città si scontrano con alcuni degli abitanti più famigerati. Nel cast Joseph Gordon-Levitt, Rosario Dawson, Bruce Willis, Jessica Alba, Mickey Rourke, Eva Green, Josh Brolin, Devon Aoki, Alexa PenaVega, Christopher Lloyd, Juno Temple, Jamie Chung, Jaime King, Marton Csokas, Christopher Meloni, Ray Liotta, Lady Gaga. La pellicola sarà nelle sale da giovedì 2 ottobre 2014, distribuita da Lucky Red.

Sin City 2 Una donna per cui uccidere nelle sale dal 2 ottobre 2014
Sin City 2 Una donna per cui uccidere nelle sale dal 2 ottobre 2014

Ecco la sinossi:
“Una Donna Per Cui Uccidere”
Anni prima di “Un’abbuffata di morte”, Dwight McCarthy (Josh Brolin) lotta con i suoi demoni interiori e cerca di mantenere il controllo fino a quando non ritorna il suo primo amore, Ava Lord, che gli chiede aiuto per sfuggire alle grinfie del suo violento marito, il milionario Damien Lord (Marton Csokas) e della sua enorme guardia del corpo Manute (Dennis Haysbert). Tuttavia, un innamorato Dwight scoprirà presto che levere intenzioni di Ava sono più sinistre di quanto sembrino.

“Solo un altro sabato sera”
La sera in cui John Hartigan incontra Nancy in “Quel bastardo giallo”, Marv (Mickey Rourke) riprende conoscenza mentre è sulla statale che domina i Projects, circondato da giovani morti e incapace di ricordare come ci è arrivato.

“Quella lunga, brutta notte”
Johnny (Joseph Gordon-Levitt), un presuntuoso giocatore d’azzardo, trucca una missione per sconfiggere al suo stesso gioco il cittadino più malvagio di Sin City. Sfortunatamente se la prende con l’uomo sbagliato e gli eventi prendono una piega peggiore.
La sua missione viene in qualche modo deviata quando incontra una
giovane stripper di nome Marcy (Julia Garner).

“La grossa sconfitta”
Ambientata dopo il suicidio di John Hartigan (Bruce Willis) alla fine di “Quel bastardo giallo”, la storia si concentra su una più temprata Nancy Callahan (Jessica Alba) che cerca di superare la sua morte mentre pianifica l’omicidio del Senatore Roark (Powers Boothe).

LASCIA UN COMMENTO