Il PremioCivitas Vitae – Rendere la longevità risorsa di coesione sociale”, giunto alla sua terza edizione alla 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, va a Ivan Gergolet, regista di Dancing with Maria, unico film italiano in Concorso alla 29ma Settimana Internazionale della Critica. Promosso dalla Fondazione OIC Onlus insieme a Banca Prossima, il premio collaterale della 71ma Mostra di Venezia viene assegnato a un regista o interprete capace di veicolare un’immagine al di fuori degli schemi di una persona longeva.

71 Festival del Cinema di Venezia, il premio Civitas Vitae al film Dancing with Maria
71 Festival del Cinema di Venezia, il premio Civitas Vitae al film Dancing with Maria

La Giuria composta dalla scrittrice Antonia Arslan (presidente); il sociologo e presidente del Censis Giuseppe De Rita; l’ex direttore generale di RAI e Sole24Ore GIanni Locatelli; l’amministratore delegato di Banca Prossima Marco Morganti; l’attore Alberto Terrani; il musicista e direttore dei Solisti Veneti Claudio Scimone; la regista Costanza Quatriglio e il critico cinematografico Federico Pontiggia assegna il Premio Civitas Vitae 2014 a Ivan Gergolet per Dancing with Maria, con la seguente motivazione: “Non solo l’emozionante biopic di una danzatrice, ma un film che danza con la vita: Dancing with Maria ci fa incontrare Maria Fux, 90enne pioniera della danza terapia, e ce ne fa innamorare.

Nella sua sala prove di Buenos Aires, Maria accoglie tutti, sani e malati, uomini e donne, e anche noi spettatori: la danza non ha età, la cura nemmeno, la felicità è possibile, in punta di piedi. Anche la storia di Maria è una concreta dimostrazione che la longevità può essere una risorsa”. La cerimonia di consegna del Premio “Civitas Vitae” si terrà sabato 6 settembre alle ore 11.00 presso lo Spazio Fondazione Ente dello Spettacolo (Sala Tropicana 1) all’Hotel Excelsior. Prendendo il nome dalla principale realtà operativa della Fondazione OIC Onlus – innovativo social-lab intergenerazionale a Padova, il Premio “Civitas Vitae” nasce nella convinzione che la cultura – ed il cinema in particolare – sia un eccellente strumento per aiutare l’evoluzione sociale e per meglio comprendere le sfide socio-demografiche dei prossimi anni, quando il progressivo allungamento della vita e la denatalità trasformeranno l’Europa in una società di “patriarchi di massa”. La Fondazione OIC Onlus da oltre 50 anni si occupa di dare assistenza alle persone anziane ed a chi si trova in situazione di fragilità. La Fondazione è presente in Veneto con 10 residenze nelle quali operano oltre 1.500 dipendenti di 28 nazionalità diverse.

LASCIA UN COMMENTO