Sembra proprio che con l’avvicinarsi del Natale gli italiani preferiscano i film d’animazione, quelli ben fatti e accattivanti come quelli di casa Dreamworks che questa settimana con i suoi simpaticissimi pinguini di Madascar riesce a conquistare sia i piccoli che i grandi. Per la seconda settimana di fila infatti sono “I pinguini di Madagascar“, protagonisti dello spin-off omonimo a loro dedicato, ad aggiudicarsi il primo posto del box office italiano con un incasso che supera 1,5 milioni di euro, raggiungendo così un incasso globale di più 5,5 milioni di euro.

I Pinguini di Madagascar sbaragliano il box office
I Pinguini di Madagascar sbaragliano il box office

Una prova al box office che i pinguini superano alla grande, data l’uscita dell’ultimo film di Woody AllenMagic in the Moonlight” con Emma Stone e Colin Firth, che tuttavia riesce a guadagnarsi un secondo posto con i suoi 1.4 milioni di euro, e al terzo posto “Scemo + scemo 2” con la coppia Jim Carrey e Jeff Daniels, film cult che si prevedeva riuscisse a farsi strada almeno nelle top 5, dato che sono tantissimi gli appassionati dei due sgangherati protagonisti.

Scendono quindi anche la commedia di Riccardo Milani “Scusate se esisto”, con Paola Cortellesi e Raoul Bova, che si porta a casa questa settimana 860 mila euro, e a grande sorpresa anche la bella Jennifer Lawrence con il suo “Hunger Games – Il canto della rivolta: parte 1”, con i suoi 73o mila euro questa settimana. L’incasso totale però per il terzo capitolo della saga è di 8,3 milioni di euro dopo ben tre settimane di programmazione.

A chiudere la classifica ci sono purtroppo gli italiani, insieme ad “Interstellar”: al sesto posto “Ogni maledetto Natale” con i due fratelli Guzzanti Corrado e Caterina, con i suoi 560 mila euro di incasso, segue poi Interstellar di Christopher Nolan ancora stabile nel top ten superando in totale 10 milioni di incasso. Infine “La scuola più bella del mondo” di Luca Miniero con la coppia De Sica-Papaleo con 5,6 milioni di euro totali e “Andiamo a quel paese” di Ficarra e Picone con 7,6 milioni di euro totali.

LASCIA UN COMMENTO