Si è spento a 93 anni l’attore statunitense Mickey Rooney, dopo una sfolgorante carriera che l’ha visto recitare per ben 90 anni: insomma il sogno di chiunque voglia fare del cinema e della recitazione il proprio mestiere. La sua carriera era iniziata sin da giovanissimi: a soli 15 mesi debutta negli spettacoli di vaudeville al fianco del padre, mentre a 5 anni fa la sua prima apparizione sul grande schermo in Not to Be Trusted segnando così un percorso artistico tutto in salita e al momento ritenuto tra i più longevi della storia del cinema.

Addio a Michey Rooney, il re della risata
Michey Rooney, è morto l’attore di Colazione da Tiffany

Il grande successo però e una costante consacrazione arriva con il suo storico personaggio Andy Hardy che lo vedrà impegnato dalla seconda metà degli Anni Trenta fino al 1958: era il giovane ragazzo ribelle di una serie di lungometraggi della MGM e che recitava al fianco dell’attrice Judy Garland, con la quale nacque una profonda amicizia. Ma la sua popolarità non si ferma qui, perché si ricordano le sue interpretazioni in Capitani Coraggiosi nel 1937, La città dei ragazzi nel 1938 o ancora in Colazione da Tiffany nei panni del vicino giapponese eccentrico al fianco della diva Audrey Hepburn. Memorabili le sue interpretazioni e da Oscar, che l’hanno portato alla nomination per ben quattro volte ma senza portare la statuetta. L’Academy però non ha potuto fare a meno di lasciargli dei meritati riconoscimenti, come il premio come attore giovanile nel 1939 e quello più recente nel 1993 per i suoi cinquant’anni di carriera. L’ultima apparizione dell’attore al cinema è stata nel filmUna notte al museo” accanto a Ben Stiller.
I record però Rooney non li ha segnati solo per la sua lunga e intensa attività artistica ma anche per le sue otto mogli, tra cui la più celebre e amata dal pubblico fu la bellissima Ava Gardner.

LASCIA UN COMMENTO