Ieri pomeriggio 14 marzo alle ore 17,00 il regista Paolo Sorrentino, vicitore del premio Oscar 2014 con “La Grande Bellezza” per il miglior film straniero, ha ricevuto in Campidoglio la cittadinanza onoraria di Roma. Il regista è stato accolto dal sindaco della capitale, Ignazio Marino, ed è salito nello studio del primo cittadino per la tradizionale foto sul balcone con vista sui Fori Imperiali. La cerimonia ufficiale si è svolta nell’Aula Giulio Cesare, sede del consiglio comunale, dove il regista Paolo Sorrentino ha ricevuto la pergamena e la Lupa capitolina che sanciscono lo status di cittadino romano. “Il nostro benvenuto, caro Maestro, nasce dal cuore. Appena appresa la notizia che La Grande Bellezza aveva vinto l’Oscar, ho sentito subito il bisogno e il dovere di dirle ‘grazie’ di persona. Di testimoniare il nostro orgoglio pubblicamente. L’orgoglio di tutta la città di Roma. E di farlo con la forza che riveste un riconoscimento istituzionale” le parole del sindaco Marino in Aula Giulio Cesare.

Paolo Sorrentino cittadino onorario di Roma 14 marzo 2014
Paolo Sorrentino ieri pomeriggio in Campidoglio ha ricevuto la pergamena e la Lupa capitolina

Che ci faccio qui e’ quella condizione di intontimento con la quale fanno i conti quitidianamente tutti quelli che come me per lavoro o per diletto maneggiano la fantasia. Che ci faccio qui e’ la perenne condizione di musicisti, danzatori, pittori, attori e registi dal momento in cui hanno ostinatamente deciso di porsi lateralmente rispetto alla vita vera per accarezzare l’insensata speranza di compiere un passo avanti rispetto alla realtà” ha affermato Sorrentino citando il titolo di un libro che ironicamente dice di non aver letto. Tra i presenti la moglie Daniela D’Antonio, il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, il senatore Franco Carraro, Giampaolo Letta, il vicepresidente di Confindustria Aurelio Regina, lo stilista Renato Balestra, Roberto Herlitzka, l’attore Carlo Verdone.

LASCIA UN COMMENTO