Molti ormai si erano affezionati all’Amendola dei Cesaroni, che nei panni del padre Giulio ha conquistato il cuore di tante famiglie e ragazzi, dimostrando come oggi si possa resistere ad una famiglia sempre più allargata. Ma Claudio Amendola, figlio del noto doppiatore Ferruccio è molto più che un attore ed è sempre impegnato su più fronti: in passato nelle vesti di produttore, oggi nelle vesti di regista che debutta in sala con il suo “La Mossa del Pinguino”, film che puntando su quattro bravissimi attori romani in una storia ispirata ad un episodio reale che rappresenta un riscatto morale e sportivo.

La mossa del pinguino nelle sale dal 6 marzo 2014
Claudio Amendola debutta da regista nel film La mossa del pinguino

La mossa del pinguino è ispirato a un episodio reale. E racconta una bellissima vicenda umana di rivincita sportiva e sociale. E’ una commedia di sentimenti alla Full Monty, un film che mi ha sempre divertito e commosso“, così Amendola parla del film che vede protagonisti Ricky Memphis, Antonello Fassari, Edoardo Leo ed Ennio Fantastichini nei panni di quattro romani che desiderano partecipare a tutti i costi alle Olimpiadi di Torino 2006 con il gioco del curling. Amendola che non nasconde quanto in questi personaggi ci sia molto di lui, ha preferito non recitare così da prendere maggiormente la distanza che distingue ogni regista e la sua sedia, un ruolo a cui l’attore romano sembrava aspirare da molto tempo.
Avevo il desiderio di debuttare alla regia da tanto tempo. Sono sempre stato affascinato dalla parte artigianale di questo mestiere. Non si è mai concretizzato nulla in questi anni, perché le idee che avevo mi morivano in mano finchè questa storia ha trovato me”, ha raccontato un Amendola emozionatissimo in occasione dell’uscita del suo primo film. La pellicola è in tutte le sale dal 6 marzo 2014. Non resta che vedere nel week end quale sarà la reazione del pubblico.

LASCIA UN COMMENTO