Si chiama “Si alza il vento”, ed è il film che passa come l’ultimo della meravigliosa carriera nell’animazione del maestro giapponese Hayao Miyazaki: un simbolo, una leggenda, un modo di intendere l’animazione in una chiave nuova, che unisce i colori della digitalizzazione e della tecnologia ai contenuti universali, senza tempo e profondi della cultura orientale. L’ultimo film è stato definito come quello più adulto, ma forse solo perchè è come se chiudesse un ciclo, e non perchè i precedenti strizzino l’occhio solo ai più piccoli, perchè il suo è un cinema senza età.

L'addio al cinema di Hayao Miyazaki con il film Si alza il vento
L’addio al cinema di Hayao Miyazaki con il film Si alza il vento

Un addio che stringe il cuore dei cinefili ma anche degli spettatori occasionali che si sono fatti incantare da, per citarne qualcuno, pellicole indimenticabili come Il mio vicino Totoro, Kiki consegne a domicilio, Porco Rosso, La città incantata. A detta sua però il maestro ha affermato che si fermerà nella produzione di lungometraggi ma che ha intenzione ancora di lavorare per 10 anni, anche se non ha ben specificato in cosa. E’ probabile si veda come produttore, o magari come scopritore di talenti, ma quel che è certo è che non abbandonerà totalmente il cinema. L’addio l’ha dato proprio alla Mostra di Venezia 2014, con tanta ironia e non nascondendo un profondo amore per la terra italiana ed il suo delizioso cibo.

Intanto è chiaro che l’annuncio dell’addio inizia a generare già un certo movimento, così chi ancora non conosce Miyazaki si ritroverà a volerne sapere di più di questo mondo, e chi già lo conosce magari vuole approfondire e arricchire la sua collezione. Proprio per questi ultimi nasce un libro che fa al loro caso:  si chiama “Hayao Miyazaki. Un mondo incantato”, il libro scritto da Valeria Arnaldi, che raccoglie memorie, interviste, gallerie d’immagini d’animazione e foto inedite che vogliono offrire un ritratto indimenticabile, ma anche la possibilità di ripercorrere la carriera e scoprire gli eredi del grande maestro giapponese.

LASCIA UN COMMENTO