L’ultima volta l’avevamo incontrato esattamente 7 anni fa dopo la sconfitta di Voldemort, papà di tre figli e felicemente sposato con Ginny Weasley, ma oggi la sua creatrice R.K. Rowling ha deciso di regalare ai suoi fan un mini sequel di 1500 parole che riassume cosa è accaduto al maghetto Harry Potter uno dei personaggi letterari contemporanei più amati di grandi e bambini. La scrittrice inglese ha pubblicato sul social network dedicato proprio al suo personaggio, Pottermore.com, un breve racconto che è firmato dall’immaginaria giornalista d’assalto Rita Skeeter della Gazzetta del Profeta la quale vede Potter sugli spalti dedicati ai vip per assistere alla finale della coppa del mondo di Quidditch, il fantomatico gioco magico con la palla a cavallo di manici di scopa volanti. Con lui i vecchi amici: Ron (in procinto di diventare calvo) gestisce l’Emporio di Scherzi Weasleys insieme al fratello e Hermione,ormai madre di due figli, che sta facendo carriera al Ministero della magia.

Il ritorno di Harry Potter
Il ritorno di Harry Potter

Harry ha una cicatrice sul viso che assilla e scuote la curiosità della giornalista la quale si chiede da dove provenga mettendo nero su bianche varie congetture che incuriosiscono il lettore. In molti si sono immediatamente chiesti se l’articolo della Rowling/Skeeter sia un preludio che nasconda il ritorno della saga ma il portavoce della creatrice di Potter smentisce: il breve testo non è altro che un regalo della scrittrice agli utenti di Pottermore.com ed è l’inizio di una serie di mini racconti che si concluderanno l’11 luglio giorno in cui vedremo, o più che altro leggeremo, Ginny Potter coprire la finale di coppa di Quidditch, tra Brasile e Bulgaria a due giorni di distanza dalla conclusione del Mondiale reale, quello di calcio di Brasile 2014.

La breve ricomparsa letteraria di Harry Potter ha ovviamente scaldato gli animi e durante una conferenza stampa è stato chiesto a Daniel Radcliff, interprete storico di Harry Potter personaggio al quale deve tutta la sua fama, se fosse disposto a rivestire i panni dell’occhialuto mago ma la risposta è stata chiara: ”da quanto ho capito è un pezzo molto breve, non sono sicuro che possa originare un adattamento cinematografico. Inoltre Harry ha almeno 12 anni più della mia età. Non credo che dovrò preoccuparmi per molto tempo”.

LASCIA UN COMMENTO