FilmFestivalVieste riparte con mostre, workshop, musica e tanta commedia. Come già anticipato dal 15 luglio prenderà il via a Vieste, meravigliosa cittadina pugliese denominata “la perla del Gargano“, un festival del cinema innovativo e dedicato alla nuova commedia all’italiana. Il FilmFestivalVieste avrà come protagonisti registi e interpreti del nostro cinema. La kermesse è una delle pochissime realtà festivaliere ad essere riuscita a ripartire con il significativo sostegno dell’Assessorato al Turismo e della Cultura dell’amministrazione comunale di Vieste e patrocinato dalla Apulia Film Commission, nonché grazie alla determinazione dell’organizzatrice generale del Festival, Terry Abbattista della Sol’Eventi.

Film Festival Vieste 2014 dal 15 al 25 luglio, il programma
Film Festival Vieste 2014 dal 15 al 25 luglio, il programma

IL PROGRAMMA – Tutto avrà inizio nella giornata di martedì 15 luglio, data d’apertura del Festival, in cui verranno inaugurate due importanti mostre. La prima è l’attesissima “Ritratto di Anna”, presentata lo scorso anno al Festival Internazionale del Film di Roma: una galleria di ritratti organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, dedicata all’indimenticabile attrice Anna Magnani. La seconda, invece, è un’accurata selezione di manifesti del grande cinema italiano dal primo dopoguerra fino ai nostri giorni. Entrambe le mostre saranno allestite nell’incantevole cornice del Castello Svevo, per gentile concessione della Marina Militare e saranno visitabili gratuitamente a partire dalle ore 19 fino alle 22. Sempre il 15 luglio, dopo il momento istituzionale di apertura delle mostre, è previsto un irriverente intervento di Marco Milano, comico della trasmissione di Italia1 “Colorado” e l’avvio di “Porte aperte alla fabbrica dei sogni”.

L’indomani, mercoledì 16 luglio, all’interno del Festival sarà ospitata una proiezione speciale dedicata a tutti i vacanzieri che continuano ad affollare la splendida cittadina del Gargano: il film rivelazione “Vacanz’ieri, oggi e domani” di Fabio Massa e Lucio Ciotola, presenti assieme a Luciana De Falco, una delle protagoniste. Giovedì 17 luglio, musica e cinema si incontreranno nella suggestiva cornice festivaliera, dove, oltre a un duo ensamble di musicisti, che ci proporrà le più belle colonne sonore dei nostri film, salirà sul palco Sara Galimberti, rinomata cantautrice che vanta una partecipazione al Festival di Sanremo e che di recente ha ottenuto un grande successo con il suo nuovo singolo “Chiamami per nome”. Ancora spettacolo con le performance teatrali di Giovanna Lombardi, che proporrà al pubblico un estratto del suo spettacolo “Nannarella”. Il 18 luglio sarà dedicato alla presentazione dei corti realizzati nei laboratori diurni del “Porte aperte”, a cui seguirà uno spettacolo incentrato sulle coreografie della “Fever Dance” basato sulle colonne sonore delle pellicole più rappresentative del grande schermo nostrano, a cui, ancora una volta, seguirà il ritorno sul palcoscenico del comico Marco Milano, con tutte le sue irresistibili incursioni. All’interno del Festival troverà spazio, come già anticipato nel corso dell’inaugurazione del Festival, il progetto “Porte aperte alla fabbrica dei sogni”, nei giorni 16, 17 e 18 luglio, grazie al quale giovani appassionati cinefili, affiancati da affermati film-maker, potranno dare vita alla realizzazione di esclusivi cortometraggi. I tre lavori saranno girati ciascuno in un proprio set, rispettivamente ambientato nella Roma Imperiale, nel Medioevo e nel Far West. Le tre scenografie sono state realizzate dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Foggia, coordinati da due tutor d’eccezione: i professori Gagliardi e Ferrigno. Le sceneggiature, nel rispetto rigoroso di ambienti e costumi delle rispettive epoche, si avvaranno della presenza di validissimi stunt-men, oltre all’utilizzo accurato degli effetti speciali sui set e alla presenza di attori professionisti, a loro volta affiancati da figuranti selezionati tramite i casting svolti prima dell’inizio delle riprese.

In ogni serata, condotta da Francesca Rettondini, verranno presentati i lavori realizzati all’interno dei laboratori. Si entrerà nel vivo della kermesse il 20 e il 21 luglio, quando sarà la volta del workshop “La ricetta della nuova commedia italiana”, che vedrà tra i partecipanti 15 giovani attori, registi, sceneggiatori e montatori, con l’ausilio di due straordinari docenti del calibro della casting director Marita D’Elia e del regista Paolo Genovese, i quali compiranno un’interessante ricognizione all’interno di questo specialissimo genere cinematografico che da anni è protagonista indiscusso del box office e di cui si proveranno a focalizzarne le cause del successo. Per iscriversi alle selezioni per il prestigioso workshop è necessario inviare foto e curriculum vitae all’indirizzo [email protected] oppure compilare il form presente all’interno del sito www.filmfestivalvieste.it . Ma non finisce qui.

Dal 19 al 25 luglio, grandi titoli e straordinari professionisti verranno proposti al pubblico attraverso una rassegna cinematografica capace di coniugare qualità, elevato spessore e buon gusto, sempre legati alla commedia. Prima di ogni proiezione della pellicola, che avrà luogo nell’Anfiteatro Adriatico, il pubblico potrà incontrarne parte del cast artistico. Si parte il 19 luglio con “La gente che sta bene“, che vede tra i protagonisti l’attrice Emanuela Grimalda, popolarissima anche per la sua partecipazione alla fiction di RaiUno “Un medico in famiglia”; Il 20 luglio sarà la volta di “Tutta colpa di Freud” con il regista Paolo Genovese; Il 21 luglio spazio a “Un matrimonio da favola” di Enrico Vanzina; il 22 la farà da padrone il film “Song e’ Napule dei Manetti Bros; Il 23 luglio la regista Emanuela Tempesta ci guiderà nella sua applaudita opera cinematografica “Pane e burlesque“; il 24 luglio spetterà all’attrice Eleonora Ivone e allo sceneggiatore Massimo Sgorbani presentare la pellicola “Maldamore“; il 25 luglio, infine, il regista Davide Minnella e gli attori Elena Di Cioccio e Gianluca Sportelli presenteranno “Ci vorrebbe un amico“. Attesissima l’incursione sonora di Riccardo Sinigallia, reduce dall’ultima edizione del Festival di Sanremo, che nel corso della serata del 22 luglio dedicata ai Manetti Bros darà un piccolo assaggio del concerto previsto il prossimo 9 agosto a Vieste. Dulcis in fundo, autentico e imperdibile fiore all’occhiello di tutta la kermesse, l’assegnazione del prestigioso Premio “Carlo Nobile”, dedicato alla memoria del fondatore del Festival, consegnato in passato a personalità di spicco del mondo dello spettacolo come Sergio Rubini e Giuseppe Piccioni e che quest’anno finirà nelle mani di un veterano professionista che ha contribuito a scrivere la storia della commedia in Italia.

LASCIA UN COMMENTO