Un’instancabile Clint Eastwood, l’85enne 4 volte premio Oscar, dirigerà e realizzerà un nuovo biopic per la Warner Bros, omaggiando sul grande schermo il coraggio di un altro eroe moderno d’America. Il regista statunitense ha infatti deciso di raccontare al mondo intero il “miracolo del fiume Hudson” avvenuto nel 2009, quando il pilota della United States Air Force, Chesley “Sully” Sullenberg, all’epoca 57enne, riuscì ad effettuare un miracoloso ammaraggio di emergenza mentre pilotava il volo 1549 della US Airways. 

Clint Eastwood nuovo biopic: il miracolo del fiume Hudson
Clint Eastwood nuovo biopic: il “miracolo del fiume Hudson”

 Clint Eastwood racconta sul grande schermo “il miracolo del fiume Hudson”

Il comandante si scontrò con uno stormo di uccelli che finì col danneggiare entrambi i motori del suo gigantesco Airbus A320, da poco decollato dall’aeroporto La Guardia. Sullenberg dimostrò non poco sangue freddo facendo atterrare il velivolo, dopo solo 6 minuti dal decollo, sul fiume Hudson, veleggiando fra i grattaceli della Grande Mela il 15 Gennaio 2009. L’incidente non provocò vittime: i 150 passeggeri e i cinque membri dell’equipaggio vennero soccorsi da alcuni battelli, una volta sistematisi sulle ali e sugli scivoli galleggianti dell’aeromobile.

La pellicola, ancora priva di un titolo ufficiale, sarà basata sull’autobiografia “Highest Duty” scritta dallo stesso pilota Chesley Sullenberg in collaborazione con Jeffrey Zaslow. Eastwood, co-produttore con la Warner Bros Picture, plasmerà il suo progetto insieme alla sua Malpaso Productions e a produttori esperti come Frank Marshall e Allyn Stewart. Le riprese avranno inizio il prossimo autunno. L’eroico capitano commenta così su Twitter: “Sono molto contento che la mia storia sia nelle mani di un narratore talentuoso e regista Clint Eastwood e di produttori veterani come Allyn Stewart e Frank Marshall. Il progetto non avrebbe potuto trovare una casa migliore della Warner Bros Pictures. Questa è veramente una squadra da sogno.”

Clint Eastwood conquista le sale con l’eroe di “American Sniper”

Non stupisce che Clint Eastwood voglia realizzare una nuova pellicola su un altro eroe americano considerando il successo riscosso dal suo ultimo biopic, “American Sniper”, nel quale Bradley Cooper veste i panni di Chris Kyle, il cecchino più letale della storia americana. Film che ha riscontrato il titolo di migliore incasso Usa del 2014 e un box office da 337milioni di dollari, nonché 543milioni di dollari in tutto il mondo.

LASCIA UN COMMENTO