Si prepara un nuovo grande progetto ad Hollywood, e sembra che il regista David Ficher non voglia sentire ragioni: per il suo biopic su Steve Jobs, ad interpretare l’uomo Apple dovrà essere solo l’affascinante e bravissimo Christian Bale, altrimenti la Sony Pictures non vedrà mai realizzato il suo progetto. Il biopic è stato scritto da Aaron Sorkin che ancora una volta si troverebbe a lavorare con Fincher dopo la realizzazione comune di “The Social Network”, il film che ha raccontato al mondo la storia di Mark Zuckenberg e dello strepitoso successo di Facebook. A quanto pare il regista di The Social Network sembra ami raccontare le storie di aitanti e audaci imprenditori che hanno rivoluzionato le nostre vite e l’economia mondiale: ci si aspetta per questo un buon lavoro, che faccia dimenticare ulteriormente il fallimento di “Jobs”, il documentario che ha visto come protagonista Ashton Kutcher nei panni del visionario Jobs e che non riuscito a guadagnarsi i favori né della critica, né del pubblico.

Christian Bale nei panni di Steve Jobs
Christian Bale da Batman a Steve Jobs

La Sony Pictures però sembra che questa volta abbia intenzione di celebrare come si vede l’inventore dell’iPhone, a giudicare dalla scelta del regista e anche dell’attore, che se non si tratta di progetti importanti è molto difficile accetti di prendervi parte. La carriera di Bale è infatti caratterizzata da film molto variegati e di ruoli che gli hanno richiesto sempre un grande lavoro di corpo e mente.
Il biopic trarrebbe spunto dalla biografia su Jobs firmata da Walter Isaacson e secondo informazioni risalenti circa ad un anno fa si snoderebbe su tre punti fondamentali della vita di Jobs: la presentazione del primo Mac nel 1984, del NeXT nel 1997 e l’iPod nel 2001.

LASCIA UN COMMENTO