Ursula Andress compie 80 anni. E’ lei la leggendaria attrice che ha lasciato il segno nel cinema internazionale e che noi ricordiamo nei panni di Honey Ryder la Bond Girl per eccellenza, la donna sensuale che usciva dal mare con un sexy bikini bianco e si metteva subito all’opera per il suo compagno James Bond (Sean Connery in Agente 007 – Licenza di uccidere).

La sua immagine sensuale fece il giro del mondo e diede il via libera alla rivoluzione femminile nel cinema in tal senso. Nata in Svizzera il 19 marzo 1936 Ursula Andress ha da sempre preferito l’azione alla recitazione parlata, come dichiarato da lei stessa: “Mi piaceva solo girare le scene d’azione. Fatemi fare la cow girl, la pirata, dicevo, ma non fatemi parlare. Ho rifiutato molti ruoli impegnativi perché mi vergognavo di mostrare i miei sentimenti, mi sembrava di metterli in vendita. Più di tutto, detestavo le scene d’amore. Quel fingere di essere innamorati di qualcuno mi metteva profondamente a disagio”.

Ursula Andress compleanno
Ursula Andress compie 80 anni

Attrice di grande spessore ha segnato il cinema collaborando con altrettanti grandi nomi del grande schermo come Elvis Presley nella pellicola L’idolo di Acapulco (1963), Frank Sinatra e Dean Martin in I 4 del Texas (1963), Jean-Paul Belmondo, Peter Sellers, Peter O’Toole, Woody Allen, George Peppard e James Mason, Orson Welles, Charles Bronson e Alain Delon. Nel 1965 partecipa al film “La decima vittima” assieme all’italiano Marcello Mastroianni. Durante la sua carriera cinematografica l’attrice ha ricevuto due Golden Globe, nel 1964 e nel 1966. Una vita lavorativa intensa e un’altra amorosa abbastanza turbolenta, Ursula Andress infatti si sposò nel 1957 con l’attore e regista statunitense John Derek, che lasciò poi per Jean-Paul Belmondo, ma la storia non durò e l’attrice si legò a Harry Hamlin, con cui ebbe una relazione dal 1978 al 1982 e dalla quale nel 1980 nacque il figlio Dimitri.

Oggi la Bond Girl spegne 80 candeline, ma la sua immagine è indelebile nella memoria e nel pensiero del pubblico televisivo e cinematografico, perché è stata una delle rare figure di attrice sensuale che il grande schermo ci ha regalato.

LASCIA UN COMMENTO