Giornata di lutto oggi 18 dicembre per il cinema italiano: si è spenta a 78 anni una delle dive più splendenti dello spettacolo, Virna Lisi. La star aveva scoperto solamente un mese fa di essere stata colpita da una malattia incurabile ed è morta nel sonno della sua casa romana, ha raccontato il figlio Corrado.

Muore Virna Lisi,  talento e bellezza del cinema italiano
Muore Virna Lisi, talento e bellezza del cinema italiano

L’attrice nasce ad Ancona nel 1936. Inizialmente avrebbe dovuto chiamarsi Siria, ma all’anagrafe al padre Ubaldo questo nome fu negato poiché proprio lo stato della Siria non era un alleato dell’Italia. Egli quindi si inventò su due piedi il nome Virna, scoprendo solo dopo che in realtà era realmente esistito.

Dopo essersi trasferita a Roma con tutta la famiglia Virna viene notata dal cantante e attore Giacomo Rondinella, che le procura un contratto con il produttore cinematografico Antonio Ferrigno. Nonostante la ferma opposizione del padre Virna è determinata a perseguire la carriera di attrice e inizia a muovere i primi passi nel mondo della recitazione.

Da lì in poi una carriera in ascesa per la Lisi, che viene scritturata da importanti registi come Mario Mattioli, Antonio Pietrangeli e Francesco Maselli. Nella prima metà degli anni sessanta il talento e il fascino senza misure di Virna contagia anche la Francia e la star recita in due film d’oltralpe, quali Eva di Joseph Losey e il Tulipano Nero di Christian Jaques.

Nel 1966 prende parte al lungometraggio Signore e Signori di Pietro Germi, premiato con la Palma d’Oro a Cannes. E’ proprio agli inizi degli anni Settanta che Virna viene notata da alcuni produttori hollywoodiani alla ricerca della nuova erede di Marilyn Monroe. Alla Lisi vengono fatte proposte molto allettanti, e quest’ultima si trasferisce a Los Angeles con il marito Franco Pesci, con il quale rimarrà fino alla sua morte nel 2013.

Lo star system americano si rivela però troppo fastidioso per un’antidiva come Virna. Schietta, riservata, dedita alla famiglia: la Lisi decide di tornare in Italia e abbandonare gli Stati Uniti. Una scelta non facile ma tutt’altro che negativa, il Bel Paese le offre infatti una moltitudine di ruoli che permettono alla superba attrice di mostrarsi in tutta la sua bravura.

Negli anni novanta e duemila la Lisi ha preso parte a molte produzioni come la recente Baciamo Le Mani (campione di ascolti) e Madre Aiutami, andata in onda a Febbraio scorso.

Non possiamo che augurare all’amatissima diva di riposare in pace dopo tanti anni in cui ci ha piacevolmente deliziato con la sua bellezza e il suo talento innato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO