L’edizione di Amici 14 si è concluso con la vittoria dei The Kolors capitanati da Stash. Il pubblico, in gran parte schierato con la band in questione, ha avuto modo di esultare. Adesso c’è chi comincia già a pensare al futuro, al prossimo appuntamento con il talent show e così via. Ma c’è anche chi guarda al passato per tirare le somme dell’esperienza vissuta. E’ il caso di Elisa, che quest’anno ha vestito gli inediti panni del coach, dopo aver tanto spesso dichiarato di non voler prendere parte a programmi del genere. In quella che era sembrata inizialmente una contraddizione, però, la cantante ha voluto dare il meglio di sé.

Contraddizioni per Elisa: dall’avversione ai talent alla negazione del suo scetticismo. Amici 14 è stata per lei una rivelazione?

Amici 14 - Elisa
Amici 14 – Elisa

Elisa, dunque, appare soddisfatta del suo percorso e di ciò che Amici 14 le ha permesso di provare. Si è messa in gioco e si è impegnata per il suo team, la squadra blu. All’inizio, comunque, un po’ di timore l’ha accompagnata nell’intraprendere questa prima esperienza: “Avevo paura di sentirmi un pesce fuor d’acqua”, ammette. Prosegue poi con delle parole quantomai incoerenti rispetto alle sue affermazioni passate. Le dichiarazioni sui talent in generale lasciano un po’ perplessi viste le svariate occasioni in cui li ha criticati: “Ma non avevo pregiudizi, anche se capisco un certo snobismo scettico di qualche cantante sui talent show. Io ci ho pensato bene e poi ho deciso di fare questa esperienza”. Sorvolando su questo aspetto contraddittorio, Elisa prosegue compiacendosi dei risultati ottenuti:

“Il pubblico ha dato un bel riscontro. E in gara c’è stata l’attenzione ai particolari musicali che per me sono decisivi. E ci ho messo tutta me stessa, pure in situazioni un po’ difficili. Ad esempio all’inizio, non ricordo bene se alla seconda o terza puntata del pomeridiano, i miei due figli mi hanno attaccato la varicella. E allora, per non contagiarli, parlavo con i ragazzi della mia squadra via Skype da un camper fuori dagli studi. Sembravo Charlie delle Charlie’s Angels…”

Insomma, il passato in cui Elisa denunciava l’assenza di personalità nei talent è tramontato. Oggi si ritrova arricchita ed entusiasta di quello che ha vissuto.

LASCIA UN COMMENTO